Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

Banda larga in Belgio

La strategia belga per la banda larga è integrata in una più ampia strategia politica Digital Belgium. L'obiettivo del piano nazionale per la banda larga fissa e mobile è quello di eliminare le restanti aree bianche in cui i servizi ad alta velocità non sono disponibili. Riducendo i costi e gli oneri amministrativi, il Belgio favorisce una diffusione della banda larga orientata al mercato.

    Bandiera del Belgio

Sintesi dello sviluppo della banda larga in Belgio

Il piano nazionale per la banda larga fissa e mobile, annunciato nell'aprile 2021, eliminerà le restanti aree bianche in cui i servizi ad alta velocità non sono disponibili e coprirà il periodo 2022-2024. Sostiene il conseguimento degli obiettivi europei in materia di connettività gigabit per il 2025.

Strategia e politica nazionali e regionali in materia di banda larga

Autorità responsabili

  • Il vice primo ministro e ministro della pubblica amministrazione, delle imprese pubbliche, delle telecomunicazioni e dei servizi postali è responsabile delle questioni relative alle telecomunicazioni, e insieme al segretario di Stato per la digitalizzazione sono entrambi responsabili delle questioni relative all'agenda digitale.
  • L'FPS Economia, PMI, lavoratori autonomi ed energia è il servizio pubblico federale responsabile della politica economica in Belgio. L'FPS sostiene il settore belga delle telecomunicazioni nello sviluppo e nell'attuazione di regolamenti e nello stimolo all'innovazione.
  • L'Istituto belga per i servizi postali e le telecomunicazioni (BIPT) è l'autorità di regolamentazione delle comunicazioni elettroniche. Ha, tra l'altro, il compito di promuovere la concorrenza, di contribuire allo sviluppo del mercato interno e di tutelare gli interessi degli utenti. Il BIPT è coinvolto in molti aspetti della strategia nazionale per la banda larga. In particolare raccoglie, analizza e presenta informazioni sull'offerta di servizi a banda larga, al fine di stimolare la diffusione delle reti a banda larga e individuare le restanti aree bianche. Il BIPT ha lanciato il sito web www.fibreinfo.be che informa sulla diffusione delle fibre. Risponde alle domande degli utenti finali, degli operatori, dei comuni e dei proprietari di immobili sulla tecnologia, le possibilità, i diritti e gli obblighi ecc. relativi alla fibra.
  • Vallonia: l'Agence du Numérique (AdN) è una società a responsabilità limitata di diritto pubblico, incaricata dello sviluppo delle TIC in Vallonia. L'Agence du Numérique è incaricata di mettere in atto la strategia per la Vallonia digitale 2019-2024, istituita dal governo vallone per colmare il divario nello sviluppo digitale - comprese le reti a banda larga - e aiutare la regione nella sua trasformazione digitale.

Principali obiettivi per lo sviluppo della banda larga

Digital Belgium definisce cinque priorità:

  • infrastrutture digitali,
  • fiducia nel digitale e sicurezza digitale,
  • governo digitale,
  • l'economia digitale, e
  • Competenze e posti di lavoro digitali.

Il 30 aprile 2021 il Consiglio federale dei ministri belga ha varato un piano nazionale per la banda larga fissa e mobile, che mira a eliminare le restanti aree bianche in cui non sono disponibili servizi ad alta velocità (stima 138.000 famiglie). Nell'ambito del piano, le aree bianche (stimate al 2% del territorio) saranno mappate come primo passo per facilitare la diffusione di servizi ad alta velocità, ad esempio stimolando gli investimenti da parte degli operatori. Sarà inoltre istituita una speciale unità governativa responsabile dell'attuazione del piano e del monitoraggio dei progressi compiuti, mentre un ufficio di competenza per la banda larga si occuperà di tutte le questioni pertinenti relative alla cooperazione tra i portatori di interessi pubblici e privati e sosterrà l'attuazione del pacchetto di strumenti dell'UE per la connettività. Il piano è costruito intorno a 5 assi:

  • mappatura della copertura della rete e individuazione delle aree bianche,
  • agevolando la diffusione della banda larga mediante la creazione di un BCO nazionale temporaneo che coordinerà più ampiamente la cooperazione tra le autorità pubbliche e gli operatori o gli investitori, nonché l'attuazione del pacchetto di strumenti dell'UE per la connettività,
  • incoraggiare gli investimenti nelle aree bianche senza Internet veloce,
  • la creazione di un sostegno alla diffusione della fibra ottica e del 5G attraverso il sito web sul 5G www.over5g.be,
  • l'istituzione di una banda larga cellulare nell'ambito dell'economia FPS.

Riducendo gli oneri amministrativi e i costi di installazione degli operatori di rete, il governo sta stimolando l'introduzione di nuove tecnologie a banda larga (fibra, tecnologia LTE avanzata, 5G). Ad esempio, ogni casa che viene costruita o ristrutturata in futuro dovrà essere pronta per la fibra. Inoltre, un framework 5G proattivo è quello di garantire che il Belgio sia pronto quando verrà implementato l'Internet of Everything.

Il governo belga si impegna a ridurre gli oneri amministrativi e i costi di realizzazione delle infrastrutture TIC. La strategia è in fase di revisione da parte del nuovo governo in collaborazione con un certo numero di parti interessate del settore (le menti digitali).

La Vallonia digitale 2019-2024 definisce il quadro per le azioni del governo vallone in termini di trasformazione digitale della Vallonia. La Vallonia digitale è strutturata attorno a otto sfide interdisciplinari che formano il suo quadro strutturato e i suoi elementi chiave per tutte le decisioni prese e le misure adottate nell'ambito dei cinque temi della Vallonia digitale. Una delle sfide è Giga Region - La banda larga superveloce per tutti come fondamento delle iniziative digitali.

Misure per lo sviluppo della banda larga

Tabella di marcia per l'attuazione del pacchetto di strumenti per la connettività: Il Belgio ha annunciato piani per valutare la necessità di esenzioni dall'autorizzazione, individuare opportunità per digitalizzare ulteriormente le procedure di domanda di autorizzazione, fornire orientamenti agli enti locali che non applicherebbero tariffe basate sui costi, migliorare ulteriormente la disponibilità digitale delle informazioni, principalmente rafforzando le sinergie tra diverse fonti, e incoraggiare l'accesso all'infrastruttura fisica degli enti pubblici.

Piano per la ripresa e la resilienza: il piano comprende investimenti e riforme fondamentali in materia di connettività. A livello federale, il Belgio ha approvato un piano nazionale per la banda larga fissa e mobile. Comprende una mappatura della connettività, che consente al paese di identificare potenziali aree bianche e di stimolare gli investimenti in queste aree.

Il governo federale ha inoltre deciso di investire 41 milioni di EUR nella diffusione di Internet a banda larga fissa nelle cosiddette aree bianche nei prossimi anni.

A livello regionale, tutte le regioni prenderanno in considerazione la possibilità di modificare le norme sulle emissioni dei campi elettromagnetici (CEM), che attualmente costituiscono un ostacolo alla diffusione del 5G, in particolare in Vallonia e nella regione di Bruxelles. 19,5 milioni di EUR saranno destinati a sostenere la diffusione dell'FTTH nella comunità di lingua tedesca. La Vallonia investirà inoltre nella connessione di parchi commerciali e scuole (70,3 milioni di EUR).

Mappatura della banda larga: Il BIPT fornisce un sistema di mappatura per la banda larga (per tecnologia) che mostra dove l'accesso a Internet è disponibile ad una particolare velocità. In questo modo è possibile individuare le aree in cui non sono ancora presenti infrastrutture ad alte prestazioni (aree bianche) e sono necessarie misure supplementari. Oltre alle mappe mobili e a banda larga, il BIPT svilupperà anche una mappa dedicata della fibra FTTH.

Esistono strumenti di mappatura con informazioni sulle infrastrutture fornite a livello regionale. Un esempio è la banca dati del portale informativo KLIP – Kabel en Leiding nelle Fiandre, che fornisce informazioni pertinenti per la pianificazione, i richiedenti di autorizzazioni, gli operatori di cavi e condotte e la pubblica amministrazione.

Un portale simile esiste su scala federale: KLIM-CICC - Contatto Informazioni federali Câbles et Conduites. Qui, durante la pianificazione dei lavori, è possibile verificare se ci sono impianti e condotte per il trasporto di prodotti pericolosi o cavi ad alta tensione, nonché altri cavi o linee nelle vicinanze, oppure annunciare i lavori agli operatori via cavo e agli operatori via cavo che forniranno tutte le informazioni necessarie.

La regione Vallonia dispone inoltre di un proprio portale web per coadiuvare il coordinamento della pianificazione dei lavori, denominato Powalco. La Vallonia digitale ha lanciato una nuova piattaforma regionale di allerta per i problemi di connettività a banda larga: Digital Wallonia Connect (Connessione digitale della Vallonia). Questa piattaforma è stata sviluppata con la cooperazione dei tre operatori di telecomunicazioni mobili nel quadro dell'accordo "ToP".

GIPOD nella Regione fiamminga e Osiride nella Regione di Bruxelles-Capitale sono portali che assistono nel coordinamento delle opere civili.

Dati sullo sviluppo e le tecnologie della banda larga in Belgio

Per gli ultimi dati sulla copertura della banda larga, gli abbonamenti e le penetrazioni, la copertura delle diverse tecnologie a banda larga e i costi, consultare le relazioni del quadro di valutazione e le relazioni per paese dell'indice di digitalizzazione dell'economia e della società (DESI).

Assegnazione dello spettro per la banda larga senza fili

Per informazioni dettagliate sulle assegnazioni armonizzate dello spettro, consultare l'Osservatorio europeo del 5G.

Pubblicazioni e documenti stampa nazionali e dell'UE

Informazioni di contatto

BCO Belgio (Ufficio nazionale di competenza per la banda larga): Servizio pubblico federale Economia, PMI, classi medie ed energia

Indirizzo: Rue du Progrès 50 – 1210 Bruxelles, Belgio
Contatto via e-mail
Telefono: +32 2 2 77 88 78
Sito web

FPS Economia, PMI, lavoratori autonomi ed energia – Direzione generale della regolamentazione economica

Indirizzo: City Atrium, Rue du Progrès 50, 1210 Bruxelles, Belgio
Contatto via e-mail
Telefono: +32 2 277 77 59
Sito web

Agence du Numérique (Vallonia)

Indirizzo: Avenue Prince de Liège 133, 5100 Jambes-Namur, Belgio
Contatto via e-mail
Telefono: +32 81 77 80 58
Sito web

Ultime notizie

Relazione di attività 2023-24 della rete degli uffici europei di competenza per la banda larga

Il presente opuscolo presenta le principali attività, gli aspetti specifici e i punti salienti del programma annuale 2023-24 della rete degli uffici europei di competenza per la banda larga (BCO).

Contenuti correlati

Quadro generale

Banda larga nei paesi dell'UE

Trova le informazioni attuali sullo sviluppo della banda larga in ciascun paese, nonché le strategie e le politiche nazionali per lo sviluppo della banda larga.

Vedere anche

Banda larga in Svezia

Il piano nazionale svedese per la banda larga, adottato nel 2016, ha la visione di una Svezia interamente connessa e ha obiettivi sia per la copertura mobile che per le connessioni a banda larga ad alta velocità per le famiglie e le imprese.

Banda larga in Spagna

La connettività digitale e l'introduzione del 5G sono tra le dieci priorità strategiche dell'agenda digitale 2025 della Spagna.

Banda larga in Slovenia

La Slovenia opta per la neutralità tecnologica e le dinamiche di mercato nello sviluppo delle reti a banda larga, in particolare la concorrenza basata sulle infrastrutture e sui servizi.

Banda larga in Slovacchia

La Slovacchia ha fissato l'obiettivo a lungo termine di fornire a tutte le famiglie l'accesso a Internet ultraveloce entro il 2030.

Banda larga in Romania

La Romania si concentra sulla creazione di una rete nazionale a banda larga quale passo verso il conseguimento degli obiettivi dell'UE in materia di connettività.

Banda larga in Portogallo

L'agenda Portogallo digitale e la strategia nazionale per la connettività nelle reti di comunicazione elettronica ad altissima capacità per il periodo 2023-2030 definiscono lo sviluppo di un'infrastruttura digitale in Portogallo.

Banda larga in Polonia

Il piano nazionale per la banda larga 2025 della Polonia è in linea con gli obiettivi della società dei Gigabit dell'UE.

Banda larga nei Paesi Bassi

Tutte le famiglie nei Paesi Bassi dovrebbero avere la possibilità di accedere a reti a banda larga di almeno 100 Mbps e la stragrande maggioranza dovrebbe approfittare di 1 Gbps entro il 2023.

Banda larga a Malta

La politica maltese in materia di banda larga è neutra dal punto di vista tecnologico e favorisce un contesto di mercato competitivo.

Banda larga in Lussemburgo

Lo sviluppo di un'infrastruttura di comunicazione con un obiettivo di accesso a banda larga gigabit in tutto il paese è una delle priorità del programma governativo del Lussemburgo.

Banda larga in Lituania

La Lituania mira a fornire 100 Mbps entro il 2027 alle zone rurali e a sostenere gli obiettivi della società dei Gigabit per il 2025.

Banda larga in Lettonia

La Lettonia sostiene gli obiettivi della società dei Gigabit e punta a 100 Mbps, aggiornabili a gigabit, per le aree urbane e rurali, nonché alla copertura 5G per tutte le grandi aree urbane.

Banda larga in Italia

La strategia italiana per la banda ultralarga verso la società dei Gigabit mira a fornire connettività gigabit a tutti entro il 2026.

Banda larga in Irlanda

Il piano nazionale per la banda larga per l'Irlanda prevede che entro il 2026 tutti i locali in Irlanda avranno accesso alla banda larga ad alta velocità.

Banda larga in Ungheria

La strategia nazionale di digitalizzazione dell'Ungheria 2021-2030 mira a raggiungere l'obiettivo del 95 % delle famiglie coperte da reti gigabit entro il 2030.

Banda larga in Grecia

Il piano nazionale per la banda larga 2021-2027 promuove l'uso di reti fisse ad altissima capacità e 5G. La Bibbia greca sulla trasformazione digitale 2020-2025 evidenzia la connettività come uno dei cinque assi strategici e riconosce gli obiettivi della Gigabit Society 2025.

Banda larga in Germania

L'accordo di coalizione del 2021, la strategia digitale e la strategia Gigabit 2022 del governo federale tedesco danno priorità alla fornitura a livello nazionale di reti FTTH e 5G.

Banda larga in Francia

Il programma nazionale per la banda larga France Très Haut Débit fissa un obiettivo di accesso rapido alla banda larga per tutte le famiglie entro il 2022 e alla fibra per tutti entro il 2025.

Banda larga in Finlandia

Le autorità finlandesi sono favorevoli alla realizzazione di una rete in fibra ottica basata sulla concorrenza, assistita da fondi pubblici per le zone scarsamente servite e da consulenze per i comuni locali sulle modalità di diffusione delle reti a banda larga.

Banda larga in Estonia

L'Estonia ha stabilito una copertura a banda larga di base in tutto il paese. L'agenda digitale estone fissa obiettivi ambiziosi per il 2030.

Banda larga in Danimarca

Una serie di iniziative politiche volte alla copertura della banda larga fissa e mobile a livello nazionale sostengono gli obiettivi danesi in materia di banda larga. Il governo lavora per rendere la Danimarca un leader digitale creando una base per le imprese danesi per...

Banda larga nella Repubblica Ceca

Il piano nazionale per lo sviluppo di reti ad altissima capacità, approvato nel marzo 2021, definisce l'approccio strategico della Repubblica ceca alla costruzione di reti ad altissima capacità.

Banda larga a Cipro

Il piano per la banda larga di Cipro fissa obiettivi strategici per il periodo 2021-2025 e comprende interventi legislativi e normativi nonché un sostegno pratico allo sviluppo delle infrastrutture a banda larga.

Banda larga in Croazia

Il piano nazionale croato per lo sviluppo della banda larga 2021-2027 risponde agli obiettivi della società dei Gigabit europea per il 2025 e in parte agli obiettivi digitali per il 2030.

Banda larga in Bulgaria

Il piano nazionale per le infrastrutture a banda larga per l'accesso di nuova generazione "Bulgaria connessa" e la politica in materia di comunicazioni elettroniche sono stati aggiornati e adottati nell'agosto 2020.

Banda larga in Austria

La strategia austriaca per la banda larga si concentra sulla fornitura a livello nazionale di connessioni Gigabit (fisse e mobili) entro il 2030.