Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

Strategia blockchain

L'UE vuole essere leader nella tecnologia blockchain, diventando un innovatore nella blockchain e sede di piattaforme, applicazioni e aziende significative.

Digital EXPLORERS — Blockchain — cosa c'è in esso per te?

fix-empty

La tecnologia blockchain consente alle persone e alle organizzazioni che potrebbero non conoscersi o fidarsi l'un l'altro di concordare collettivamente e registrare in modo permanente le informazioni senza un'autorità di terze parti. Creando fiducia nei dati in modi che non erano possibili prima, blockchain ha il potenziale per rivoluzionare il modo in cui condividiamo le informazioni e effettuiamo transazioni online.

La strategia della Commissione europea è concepita per conseguire tali obiettivi. Vuole sostenere uno "standard d'oro" per la tecnologia blockchain in Europa che abbracci i valori e gli ideali europei nel suo quadro giuridico e normativo.

Questo "standard d'oro" per la blockchain include:

  • Sostenibilità ambientale: La tecnologia blockchain dovrebbe essere sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico.
  • Protezione dei dati: La tecnologia blockchain dovrebbe essere compatibile e, ove possibile, con le severe normative europee in materia di protezione dei dati e privacy.
  • Identità digitale: La tecnologia blockchain dovrebbe rispettare e migliorare il quadro europeo di identità digitale in evoluzione. Ciò include la compatibilità con i regolamenti sulla firma elettronica, come l'eIDAS, e il sostegno a un quadro di identità decentrato e auto-sovrano sensato, pragmatico.
  • Cibersicurezza: La tecnologia blockchain dovrebbe essere in grado di fornire elevati livelli di cibersicurezza.
  • Interoperabilità: Le blockchain dovrebbero essere interoperabili tra loro e con i sistemi legacy nel mondo esterno.

Elementi della strategia blockchain della Commissione europea

La Commissione europea sostiene fortemente la blockchain sui fronti politici, legali e normativi e di finanziamento. Le parti più significative della sua strategia blockchain includono:

  • Costruire una blockchain paneuropea di servizi pubblici: Il settore pubblico europeo sta giocando un ruolo pionieristico nella blockchain costruendo la propria infrastruttura blockchain. Nel corso del tempo, ciò includerà l'interoperabilità con le piattaforme del settore privato. L'European Blockchain Partnership sta dando vita a questa visione. Si tratta di uno sforzo congiunto di tutti i 27 paesi dell'UE, Norvegia, Liechtenstein e Commissione europea. L'output è l' European Blockchain Services Infrastructure (EBSI), che entrerà in produzione nel 2021.
  • Promuovere la certezza del diritto: La Commissione riconosce l'importanza della certezza del diritto e di un regime normativo chiaro nei settori relativi alle applicazioni basate su blockchain. Attualmente sta sviluppando un quadro giuridico favorevole all'innovazione nei settori delle risorse digitali (tokenizzazione) e dei contratti intelligenti che tuteli i consumatori e fornisca certezza giuridica alle imprese. La Commissione sostiene con forza un quadro paneuropeo e spera di evitare la frammentazione giuridica e normativa. Recentemente ha pubblicato una proposta per regolamentare le attività crittografiche, aggiornare le norme antiriciclaggio per le cripto-attività e creare un sandbox normativo paneuropeo per soluzioni blockchain innovative. Ciò è stato fatto al fine di aumentare gli investimenti e garantire la protezione dei consumatori e degli investitori.
  • Aumento dei finanziamenti per la ricerca e l'innovazione: L'UE fornisce finanziamenti per la ricerca e l'innovazione blockchain attraverso sovvenzioni e sostegno agli investimenti. Le sovvenzioni sono concesse attraverso il programma Orizzonte. Dal 2016 al 2019 la Commissione ha fornito circa 180 milioni di EUR in sovvenzioni attraverso Orizzonte 2020. Un bilancio significativo per ulteriori sovvenzioni è previsto nel programma di follow-up Orizzonte Europa. La Commissione sostiene gli investimenti in startup e progetti blockchain attraverso il nuovo fondo di investimento in intelligenza artificiale (IA) e blockchain, che investe in fondi di capitale di rischio destinati all'IA e alle start-up blockchain e alle imprese in fase iniziale.
  • Promuovere la blockchain per la sostenibilità: L'UE riconosce il potenziale della blockchain e sostiene l'uso della tecnologia blockchain per promuovere lo sviluppo economico sostenibile, affrontare i cambiamenti climatici e sostenere il Green New Deal europeo. 
  • Sostegno all'interoperabilità e alle norme: La Commissione crede fermamente nell'importanza delle norme nella promozione della tecnologia blockchain. È coinvolto nei lavori di ISO TC 307, ETSI ISG PDL, CEN-CENELEC JTC19 e IEEE e in ITU-T per quanto riguarda la blockchain, e cerca di interagire con tutti gli organismi pertinenti a livello globale come INATBA (vedi sotto). 
  • Supporto allo sviluppo di competenze blockchain: Vi sono iniziative incentrate sullo sviluppo delle competenze per garantire la disponibilità delle competenze di alto livello necessarie. 
    • Il programma Europa digitale fornisce finanziamenti strategici per rispondere a queste sfide e sostiene lo sviluppo di un pool di talenti qualificati di esperti digitali. Con un bilancio complessivo di 580 milioni di EUR per le competenze digitali nell'arco di 7 anni, il programma Europa digitale rafforza la cooperazione tra gli Stati membri dell'UE e le parti interessate in materia di competenze e posti di lavoro digitali. Il 17 novembre 2021 la Commissione europea ha annunciato la prima serie di inviti a presentare proposte nell'ambito del programma Europa digitale.
    • In qualità di Sector Skills Alliance finanziata dal programma Erasmus+, CHAISE risponde alla crescente domanda di competenze blockchain in tutta Europa. La missione principale del progetto CHAISE è sviluppare un approccio strategico sullo sviluppo delle competenze blockchain per l'Europa e fornire soluzioni di formazione a prova di futuro, al fine di affrontare le carenze di competenze blockchain e rispondere alle esigenze attuali e future in materia di competenze della forza lavoro blockchain europea.
  • Interagire con la comunità: La Commissione interagisce con il settore privato, il mondo accademico e la comunità blockchain principalmente attraverso due organismi:
    • L'International Association of Trusted Blockchain Applications (INATBA), una partnership pubblico/privata progettata per riunire i paesi dell'UE con il settore privato e altre parti interessate come il mondo accademico per promuovere l'ecosistema blockchain in Europa. INATBA promuove l'interoperabilità delle tecnologie blockchain e il buon governo e funge da interlocutore dei governi e degli organismi internazionali. 
    • L'European Blockchain Observatory and Forum, che è un progetto pilota finanziato dal Parlamento europeo. Mira a mettere in comune le competenze per identificare e monitorare le iniziative e le tendenze blockchain a livello globale per creare una fonte completa e disponibile al pubblico di conoscenze blockchain che supportino l'ecosistema blockchain all'interno dell'UE.
       

Ultime notizie

ARTICOLO |
Blockchain: Creazione di EUROPEUM-EDIC

La Commissione ha adottato una decisione per creare l'EUROPAUM-EDIC, che approfondirà la cooperazione sulle tecnologie blockchain e Web3.

Contenuti correlati

Quadro generale

Tecnologie digitali avanzate

L'UE sta accelerando lo sviluppo e l'adozione delle tecnologie avanzate affinché i cittadini e le imprese possano sfruttare appieno il potenziale del mondo digitale.

Per ulteriori approfondimenti

Standard blockchain

La Commissione europea svolge un ruolo attivo nella comunità degli standard blockchain, coinvolgendo e lavorando a stretto contatto con tutti gli organismi pertinenti in tutto il mondo.

Partenariato europeo Blockchain

L'European Blockchain Partnership (EBP) è un'iniziativa per sviluppare una strategia dell'UE sulla blockchain e costruire un'infrastruttura blockchain per i servizi pubblici.

Vedere anche