Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

Quadro giuridico e normativo per la blockchain

La Commissione europea riconosce l'importanza della certezza del diritto e di un regime normativo chiaro nei settori relativi alle applicazioni basate su blockchain.

    Rappresentazione visiva della blockchain

© iStock by Getty Images - 1153383523 phive2015

L'UE sostiene fermamente una normativa a livello dell'UE per la blockchain al fine di evitare la frammentazione giuridica e normativa. La Commissione ha adottato un pacchetto completo di proposte legislative per la regolamentazione delle cripto-attività al fine di aumentare gli investimenti e garantire la protezione dei consumatori e degli investitori. 

Questo pacchetto aggiorna alcune regole del mercato finanziario per le cripto-attività e crea un quadro giuridico per le sandbox normative delle autorità di vigilanza finanziarie nell'UE per l'utilizzo delle blockchain nella negoziazione e post-negoziazione di titoli.

Un euro digitale

La Banca centrale europea (BCE) e i servizi della Commissione europea stanno esaminando congiuntamente un'ampia gamma di questioni politiche, giuridiche e tecniche relative all'eventuale introduzione di un euro digitale. Lo stanno esaminando nel contesto dei rispettivi mandati e indipendenza previsti dai trattati.

Una dichiarazione congiunta della Commissione europea e della BCE ha delineato la loro cooperazione su un euro digitale.

Proposta di nuova normativa dell'UE sulle cripto-attività

Le cripto-attività qualificate come "strumenti finanziari" ai sensi della direttiva sui mercati degli strumenti finanziari sono state precedentemente soggette alla legislazione dell'UE sui mercati dei valori mobiliari.

Tuttavia, queste regole hanno preceduto l'emergere di cripto-attività e DLT. Ciò potrebbe ostacolare l'innovazione. Pertanto, la Commissione ha proposto un regime pilota per le infrastrutture di mercato che desiderano cercare di negoziare e regolare le transazioni in strumenti finanziari in forma di cripto-attività. Il regime pilota consente esenzioni dalle norme esistenti e consente alle autorità di regolamentazione e alle aziende di testare soluzioni innovative utilizzando la blockchain.

Per le cripto-attività che non si qualificano come "strumenti finanziari", come i token di utilità o i token di pagamento, la Commissione ha proposto un nuovo quadro specifico che sostituirà tutte le altre norme dell'UE e nazionali attualmente che disciplinano l'emissione, la negoziazione e la conservazione di tali cripto-attività.

Il Markets in Crypto-Assets Regulation (MiCA) sosterrà l'innovazione, proteggendo al contempo i consumatori e l'integrità degli scambi di criptovalute. Questo include regole come nessun insider trading o front running. Il regolamento proposto riguarda le entità che emettono cripto-attività, le imprese che forniscono servizi intorno a tali cripto-attività, le imprese che gestiscono portafogli digitali e gli scambi di criptovalute.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul comunicato stampa della Commissione e sul memorandum stampa.

Sandbox regolatorio blockchain paneuropeo

Una sandbox è una struttura che riunisce regolatori, aziende ed esperti tecnologici per testare soluzioni innovative e identificare gli ostacoli che si presentano nella loro distribuzione.

Il partenariato europeo Blockchain sta pianificando un sandbox normativo paneuropeo in collaborazione con la Commissione europea per i casi d'uso nell'EBSI e al di fuori dell'EBSI, anche per la portabilità dei dati, gli spazi dati business-to-business, i contratti intelligenti e l'identità digitale. Ciò riguarderà settori quali la salute, l'ambiente, la mobilità, l'energia e altro ancora. Il sandbox dovrebbe diventare operativo nel 2021/22.

Ultime notizie

DIGIBYTE |
The Commission’s European Innovation Council awards €5 million to blockchain solutions for social innovations

The European Innovation Council (EIC) Prize on Blockchains for Social Good has awarded €5 million to six winners selected in a call to identify scalable, deployable and high-impact blockchain solutions for societal challenges. The winning solutions propose blockchain applications for fair trade and circular economy, increasing transparency in production processes and quality information, improving accountability and contributing to financial inclusion and renewable energy.

DIGIBYTE |
Hungary joins the European Blockchain Partnership

On 18 February 2019, Hungary became the 29th country to sign the Declaration creating a European Blockchain Partnership. The declaration was signed by Mr László György, Minister of State for Economic Strategy and Regulation, Ministry for Innovation and Technology, in the presence of Claire Bury, Deputy Director-General for the European Commission’s Directorate-General Communications Networks, Content and Technology (CNECT).

Contenuti correlati

Quadro generale

Strategia blockchain

L'UE vuole essere leader nella tecnologia blockchain, diventando un innovatore nella blockchain e una sede di piattaforme, applicazioni e aziende significative.

Vedere anche

Standard blockchain

La Commissione europea svolge un ruolo attivo nella comunità degli standard blockchain, impegnandosi e lavorando a stretto contatto con tutti gli organismi pertinenti in tutto il mondo.

Partenariato europeo Blockchain

L'European Blockchain Partnership (EBP) è un'iniziativa per sviluppare una strategia dell'UE sulla blockchain e costruire un'infrastruttura blockchain per i servizi pubblici.