Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

L'Infrastruttura europea di comunicazione quantica (EuroQCI)

L'iniziativa EuroQCI mira a costruire un'infrastruttura di comunicazione quantistica sicura che coprirà l'intera UE, compresi i suoi territori d'oltremare.

    ""

Dal giugno 2019, tutti e 27 gli Stati membri dell'UE hanno firmato la dichiarazione europea sull'infrastruttura di comunicazione quantica (EuroQCI), segnalando il loro impegno a favore dell'iniziativa EuroQCI.

I paesi partecipanti stanno collaborando con la Commissione europea e l'Agenzia spaziale europea (ESA) per progettare, sviluppare e dispiegare l'EuroQCI. L'obiettivo è che sia pienamente operativo entro il 2027.

    Map showing which countries have signed the declaration -- all EU countries highlighted

L'EuroQCI proteggerà i dati sensibili e le infrastrutture critiche integrando i sistemi quantistici nelle infrastrutture di comunicazione esistenti, fornendo un ulteriore livello di sicurezza basato sulla fisica quantistica. Rafforzerà la protezione delle istituzioni governative europee, dei loro data center, ospedali, reti energetiche e altro ancora, diventando uno dei pilastri principali della nuova strategia dell'UE per la cibersicurezza per i prossimi decenni.

Lo sviluppo delle tecnologie necessarie per rendere l'EuroQCI una realtà servirà a rafforzare le capacità scientifiche e tecnologiche dell'Europa in materia di cibersicurezza e tecnologie quantistiche. Migliorerà inoltre la sovranità digitale e la competitività industriale dell'Europa.

L'EuroQCI comprenderà un segmento terrestre basato su reti di comunicazione in fibra che collegano siti strategici a livello nazionale e transfrontaliero e un segmento spaziale basato sui satelliti. Collegherà le reti nazionali di comunicazione quantistica in tutta l'UE e fornirà una copertura globale.

Verso un EuroQCI operativo

I lavori sull'EuroQCI sono già in corso, coordinati dalla Commissione nel caso del segmento terrestre, e dall'ESA nel caso del segmento spaziale. Ciò include i primi passi verso i servizi di distribuzione quantistica operativa delle chiavi (QKD), una forma di crittografia altamente sicura, basata sulle attività del progetto OPENQKD di Orizzonte 2020.

Parallelamente, i paesi partecipanti stanno iniziando a progettare e costruire reti nazionali di comunicazione quantistica. Stanno anche iniziando a pianificare collegamenti transfrontalieri ad altre reti che opereranno a livello del suolo e nello spazio.

L'EuroQCI si avvarrà di tecnologie innovative di comunicazione quantistica sviluppate dai ricercatori dell' iniziativa faro delle tecnologie quantistiche finanziate dall' UE. Il coinvolgimento dei partner industriali europei e delle PMI è inoltre fondamentale per garantire che le componenti critiche di EuroQCI si basino sulle tecnologie europee.

L'iniziativa EuroQCI dovrebbe contribuire alla creazione di un ecosistema quantistico veramente europeo, basandosi sui risultati dei ricercatori in questo settore e rafforzando la competitività tecnologica dell'UE.

I finanziamenti per l'EuroQCI sono forniti dal programma Europa digitale e dal meccanismo per collegare l'Europa, nonché da Orizzonte Europa, dall'ESA e dai fondi nazionali, compreso il dispositivo per la ripresa e la resilienza.

Nel 2021-2022, il programma Europa digitale finanzierà il sostegno a:

  • lo sviluppo di dispositivi e sistemi QKD europei
  • sviluppo e diffusione di reti nazionali di comunicazione quantistica
  • Un'infrastruttura di test e certificazione per dispositivi, tecnologie e sistemi QKD che verrà infine utilizzata nell'EuroQCI.

Nel 2022-2023, il meccanismo per collegare l'Europa finanzierà il sostegno ai collegamenti transfrontalieri tra le reti nazionali di comunicazione quantistica, insieme ai collegamenti tra i segmenti terrestri e spaziali dell'EuroQCI.

Ultime notizie

COMUNICATO STAMPA |
Inaugurato in Italia un nuovo supercomputer europeo di prim'ordine

Oggi la Commissione, insieme all'impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (impresa comune EuroHPC), al ministero italiano delle università e della ricerca e al consorzio CINECA, ha inaugurato l'ultimo supercomputer europeo: Leonardo, situato presso il Technopole di Bologna, in Italia.

Contenuti correlati

Quadro generale

Quantistica

Per sbloccare il potere trasformativo del quantum, l'UE dovrebbe sviluppare una solida base industriale che si basi sulla sua tradizione di eccellenza nella ricerca quantistica.

Vedere anche

Tecnologia quantistica Flagship

La Quantum Technologies Flagship è un'iniziativa di ricerca e innovazione a lungo termine che mira a mettere l'Europa in prima linea nella seconda rivoluzione quantistica.