Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

Gruppo di cooperazione NIS

Il gruppo di cooperazione in materia di reti e sistemi d'informazione è stato istituito dalla direttiva NIS per garantire la cooperazione e lo scambio di informazioni tra gli Stati membri.

    Logo del gruppo di cooperazione NIS

Informazioni sul gruppo di cooperazione NIS

La missione generale del Gruppo è quella di raggiungere un elevato livello comune di sicurezza per le reti e i sistemi informativi nell'Unione europea. Sostiene e facilita la cooperazione strategica e lo scambio di informazioni tra gli Stati membri dell'UE. I compiti del gruppo di cooperazione NIS sono esplicitamente descritti all'articolo 11 della direttiva NIS.

Il gruppo di cooperazione NIS funziona conformemente alla decisione di esecuzione della Commissione europea del 1º febbraio 2017 e segue il proprio regolamento interno (.pdf).La Commissione europea funge da segretariato del gruppo. Il gruppo di cooperazione si riunisce regolarmente. La Commissione europea pubblica gli ordini del giorno di tutte le riunioni di cooperazione NIS.

Dal punto di vista operativo, il gruppo di cooperazione NIS è sostenuto dal lavoro della rete di gruppi di risposta agli incidenti di sicurezza informatica (CSIRT), dedicata alla condivisione di informazioni sui rischi e sulle minacce in corso e alla cooperazione su specifici incidenti di cibersicurezza. La rete CSIRT è stata istituita ai sensi dell'articolo 12 della direttiva NIS, che ne definisce anche il ruolo. Il gruppo di cooperazione NIS fornisce orientamenti strategici per le attività della rete CSIRT.

Il gruppo di cooperazione NIS sta inoltre lavorando a stretto contatto con la rete europea di cooperazione elettorale per contrastare le minacce ai processi elettorali nell'ambito di un nuovo meccanismo operativo congiunto istituito nell'ambito del piano d'azione per la democrazia europea.

Membri

Il gruppo di cooperazione NIS è composto da rappresentanti degli Stati membri dell'UE, della Commissione europea e dell' Agenzia dell'UE per la cibersicurezza (ENISA). La presidenza è ricoperta dallo Stato membro che esercita la presidenza del Consiglio dell'Unione europea (UE).

Ogni Stato membro dell'UE ha designato un unico punto di contatto (.pdf) sulla sicurezza delle reti e dei sistemi informativi incaricato di garantire la cooperazione transfrontaliera con gli altri Stati membri e con il gruppo di cooperazione.

Pubblicazioni

Tra i principali risultati del gruppo di cooperazione NIS vi sono orientamenti non vincolanti per gli Stati membri dell'UE per consentire un'attuazione efficace e coerente della direttiva NIS in tutta l'UE e affrontare questioni politiche più ampie in materia di cibersicurezza.

Dalla sua costituzione, il Gruppo ha pubblicato i seguenti documenti:

Il gruppo ha inoltre pubblicato documenti relativi alla sicurezza informatica delle reti 5G:

Ultime notizie

COMUNICATO STAMPA |
La Commissione presenta nuove iniziative per le infrastrutture digitali di domani

La Commissione ha presentato una serie di possibili azioni per promuovere l'innovazione, la sicurezza e la resilienza delle infrastrutture digitali. La futura competitività dell'economia europea dipende da queste infrastrutture e servizi di rete digitale avanzati, dal momento che una connettività rapida, sicura e diffusa è essenziale per la diffusione delle tecnologie che ci porteranno nel mondo di domani: telemedicina, guida automatizzata, manutenzione predittiva degli edifici o agricoltura di precisione.

Contenuti correlati

Quadro generale

Direttiva sulle misure per un livello comune elevato di cibersicurezza in tutta l'Unione (direttiva NIS2)

La direttiva NIS2 è la legislazione dell'UE in materia di cibersicurezza. Esso prevede misure giuridiche per rafforzare il livello generale di cibersicurezza nell'UE.

Vedere anche

Stato di attuazione della direttiva NIS

The Commission, together with European Union Agency for Network and Information Security, works closely with the Member States to ensure the NIS Directive's transposition into national legislation.