Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

Banda larga in Polonia

Il piano nazionale per la banda larga della Polonia 2025 è in linea con gli obiettivi della società Gigabit dell'UE.

    bandiera della Polonia

Sintesi dello sviluppo della banda larga in Polonia

Il piano nazionale per la banda larga della Polonia riflette gli obiettivi della Gigabit Society: copertura universale di 100 Mbps (aggiornabile a gigabit), connettività Gigabit per driver socioeconomici e connettività 5G lungo i principali corridoi e centri urbani. Il programma operativo Digital Poland 2014-2020 prevede finanziamenti per investimenti in aree digitalmente escluse. È stato istituito un accordo multilaterale per la strategia 5G per la Polonia per rispondere alle sfide, individuare e attuare misure volte alla copertura da parte delle reti 5G.

Strategia e politica nazionale in materia di banda larga

Autorità responsabili

  • Il Dipartimento delle Telecomunicazioni del Ministero degli Affari Digitali (Ministridue Cyfryzacji),un policy maker, sostiene lo sviluppo di reti e servizi di telecomunicazione, coordina la costruzione di reti a banda larga e collabora con le organizzazioni internazionali di telecomunicazione.
  • Il Centro progetti per la Polonia digitale (Centrum Projektów Polska Cyfrowa) è responsabile della spesa dei fondi strutturali, ossia dell'organizzazione di inviti a presentare proposte nell'ambito del programma operativo Polonia digitale (programma Operacyjny Polska Cyfrowa 2014-2020, POPC) che finanzia lo sviluppo della rete a banda larga.
  • Il ministero dei Fondi e delle politiche regionali è responsabile dell'attuazione dei fondi europei e dello sviluppo regionale. Il Dipartimento per lo Sviluppo Digitale (Departament Rozwoju Cyfrowego) si occupa della digitalizzazione e dell'e-government.
  • L'Ufficio delle Comunicazioni Elettroniche (Urząd Komunikacji Elektronicznej, UKE) è l'autorità nazionale di regolamentazione per il mercato delle telecomunicazioni e dei servizi postali.

Obiettivi principali per lo sviluppo della banda larga

Il piano nazionale per la banda larga della Polonia è stato adottato nel 2014 e aggiornato nel 2020. Il piano mira a realizzare:

  • accesso universale a 100 Mbps, con possibilità di aggiornamento alla velocità gigabit,
  • almeno 1 Gbps per tutti i conducenti socioeconomici, ad esempio scuole, hub di trasporto, principali località di servizio pubblico e imprese con attività Internet intensiva, nonché
  • Connettività 5G su tutte le principali vie di comunicazione e nei principali centri urbani. Il piano nazionale della banda larga si concentra principalmente sulla promozione degli investimenti e dell'espansione della banda larga attraverso l'avvio di misure normative, giuridiche e finanziarie.

La Polonia ha adottato un programma per la rete nazionale dell'istruzione (Ogólnopolska Sieć Edukacyjna), che mira a fornire a tutte le scuole in Polonia (circa 19.500 sedi) un accesso gratuito di almeno 100 Mbps, insieme a misure avanzate di cibersicurezza e risorse elettroniche educative e strumenti elettronici.

La Polonia ha inoltre stabilito un accordo per la strategia 5G per la Polonia come piattaforma multi-stakeholder, che riunisce entità provenienti da governi centrali e locali, operatori di telecomunicazioni, istituti di ricerca, università tecniche e fornitori di tecnologia, lavorando in diversi team tematici per lo sviluppo di reti 5G in Polonia.

Principali misure per lo sviluppo della banda larga

  • La revisione del 2016 dell'atto MEGA ha attuato la direttiva sulla riduzione dei costi e prevede ulteriori misure orientate alla banda larga.
  • L' Ufficio delle comunicazioni elettroniche (UKE) offre modelli di costruzione di reti a banda larga per le amministrazioni locali, fornendo servizi diretti e rendendo le infrastrutture accessibili ai nuovi fornitori. Inoltre, mira a ridurre gli oneri amministrativi per gli operatori di telecomunicazioni e le autorità pubbliche. L'UKE sostiene lo sviluppo di reti a banda larga, vale a dire fornendo l'accesso a immobili ed edifici, garantendo nel contempo il maggior numero possibile di condivisione delle infrastrutture tra gli operatori di telecomunicazioni.
  • L'inventario annuale delle infrastrutture dell'Ufficio delle comunicazioni elettroniche e le consultazioni pubbliche aperte del ministero degli Affari digitali aiutano a identificare le aree (fino a singoli indirizzi) senza accesso a NGA su base commerciale entro i prossimi 3 anni.

Strumenti finanziari nazionali e regionali a banda larga

  • Nell'ambito delle prospettive finanziarie 2014-2020, il programma operativo dedicato Polska Cyfrowa (Polonia digitale) comprende finanziamenti per la banda larga. Il programma è finanziato attraverso i fondi di coesione dell'UE ed è utilizzato per fornire sostegno a progetti attuati in settori in cui le reti NGA non esistono e non è probabile che venga istituito su base commerciale nei prossimi tre anni. Il bilancio complessivo per il PO Digital Polonia è di 2,57 miliardi di EUR, di cui più di 1 miliardo di EUR è destinato alla banda larga. Le autorità polacche intendono proseguire il programma operativo "Polonia digitale" nel periodo 2021-2027.
  • Nell'ambito dell'obiettivo tematico Accesso universale a Internet ad alta velocità, oltre 1,3 milioni di famiglie e quasi 10.000 scuole riceveranno accesso di prossima generazione (NGA).
  • L'accesso ai servizi connessi alla rete nazionale per l'istruzione è finanziato dal bilancio statale (circa 310 milioni di euro entro il 2027). Anche la fase di attuazione (2018-2020) è cofinanziata dal PO Digital Poland.
  • Il fondo per la banda larga, che ha iniziato la sua attività alla fine del 2020, sosterrà anche gli investimenti nella diffusione delle reti NGA. Il Fondo è finanziato mediante oneri a carico delle imprese di telecomunicazione per la numerazione delle risorse, i diritti d'uso dello spettro radio, ecc.
  • Nella sua tabella di marcia che attua il pacchetto di strumenti dell'Unione comune per la connettività6, la Polonia individua come auspicabile una serie di riforme riguardanti, ad esempio, la digitalizzazione delle procedure di rilascio delle autorizzazioni, l'elaborazione di orientamenti sull'accesso alle infrastrutture fisiche e l'ulteriore rafforzamento del punto di informazione unico.

Dati sullo sviluppo della banda larga e sulle tecnologie in Polonia

Per i dati più recenti sulla copertura della banda larga, gli abbonamenti e le penetrazioni, la copertura di diverse tecnologie e costi a banda larga, controllare i rapporti del quadro di valutazione e le relazioni per paese dell'indice Digital Economy & Society (DESI).

Assegnazioni di spettro per la banda larga senza fili

Per informazioni dettagliate sulle assegnazioni armonizzate dello spettro, consultare l'Osservatorio europeo 5G.

Pubblicazioni nazionali e dell'UE e documenti stampa

L'Inglese

Polacco

Informazioni di contatto

BCO Polonia (Ufficio nazionale di competenza a banda larga): Ministero degli Affari Digitali (Ministerstwo Cyfryzacji)

Indirizzo: UL. Królewska 27, 00-060 Warszawa, Polonia Contatto via e-mail Telefono: + 48 222455788 Sito web

Dipartimento delle Telecomunicazioni del Ministero degli Affari Digitali (Ministerstwo Cyfryzacji)

Indirizzo: UL. Królewska 27, 00-060 Warszawa, Polonia Contatto via e-mail Telefono: + 48 22 245 59 18 Sito web

Centro di progetto Digital Poland (Centrum Projektów Polska Cyfrowa)

Indirizzo: UL. Spokojna 13a, 01-044 Warszawa, Polonia Contatto via e-mail Telefono: + 48 22 315 22 00 Sito web

Ufficio delle comunicazioni elettroniche (Urząd Komunikacji Elektronicznej)

Indirizzo: UL. Giełdowa 7/9, 01-211 Warszawa, Polonia Contatto via e-mail Telefono: + 48 22 33 04 000 Sito web

Ultime notizie

EU support to rural revitalisation through broadband roll-out and smart solutions

High-speed broadband and smart solutions are important for the revitalisation of many rural areas.

RELAZIONE / STUDIO |
Connettività digitale per contrastare lo spopolamento rurale

L'ultimo studio del Centro comune di ricerca (JRC) introduce il concetto esplorativo di "luoghi lonely" in Europa. Come spiegato nel video intervista, tali luoghi presentano una vulnerabilità in termini di insufficiente dotazione locale, accessibilità o connettività.

COMUNICATO STAMPA |
La Commissione adotta norme rivedute in materia di aiuti di Stato per le reti a banda larga

La Commissione europea ha adottato una comunicazione riveduta sugli aiuti di Stato per le reti a banda larga. Gli orientamenti riveduti sulle reti a banda larga stabiliscono le norme in base alle quali la Commissione valuterà le misure di aiuto di Stato notificate dagli Stati membri per sostenere lo sviluppo e la diffusione di reti a banda larga nell'UE.

Contenuti correlati

Quadro generale

Banda larga nei paesi dell'UE

Trova le informazioni attuali sullo sviluppo della banda larga in ciascun paese, nonché le strategie e le politiche nazionali per lo sviluppo della banda larga.

Vedere anche

Banda larga in Svezia

Il piano nazionale a banda larga della Svezia, adottato nel 2016, ha la visione di una Svezia interamente connessa e ha obiettivi sia per la copertura mobile che per le connessioni a banda larga ad alta velocità per le famiglie e le imprese.

Banda larga in Spagna

La connettività digitale e la diffusione del 5G sono tra le dieci priorità strategiche dell'agenda spagnola Digital 2025.

Banda larga in Slovenia

Gli obiettivi della banda larga slovena sono in linea con gli obiettivi della società gigabit.

Banda larga in Slovacchia

La Slovacchia ha fissato l'obiettivo a lungo termine di fornire a tutte le famiglie l'accesso a Internet ultraveloce entro il 2030.

Banda larga in Romania

Il piano per la banda larga della Romania si concentra sulla creazione di una rete nazionale a banda larga come primo passo verso il conseguimento degli obiettivi di connettività dell'UE.

Banda larga in Portogallo

L'Agenda Portugal Digital mira allo sviluppo di un'infrastruttura digitale che consenta ai cittadini di sfruttare le nuove opportunità offerte dalle tecnologie.

Banda larga nei Paesi Bassi

Tutte le famiglie nei Paesi Bassi dovrebbero avere la possibilità di accedere a reti a banda larga di almeno 100 Mbps e la stragrande maggioranza dovrebbe sfruttare 1 Gbps entro il 2023.

Banda larga a Malta

La politica maltese in materia di banda larga è tecnologicamente neutra e favorisce un contesto di mercato competitivo.

Banda larga in Lussemburgo

Lo sviluppo di un'infrastruttura di comunicazione con un obiettivo di accesso alla banda larga gigabit in tutto il paese è una delle priorità del programma governativo del Lussemburgo.

Banda larga in Lituania

La Lituania mira a fornire 100 Mbps entro il 2027 alle aree rurali e a sostenere gli obiettivi della società Gigabit 2025.

Broadband - Italia

La strategia italiana per la banda ultralarga verso la società Gigabit punta a fornire connettività gigabit a tutti entro il 2026.

Banda larga in Irlanda

Il piano nazionale a banda larga per l'Irlanda prevede che entro il 2026 tutti i locali in Irlanda avranno accesso alla banda larga ad alta velocità.

Banda larga in Ungheria

Il progetto di strategia nazionale di digitalizzazione 2021-2030 dell'Ungheria mira a raggiungere l'obiettivo del 95 % delle famiglie coperte da reti gigabit entro il 2030.

Banda larga in Grecia

La Bibbia di trasformazione digitale greca 2020-2025 evidenzia la connettività come uno dei cinque assi strategici e riconosce gli obiettivi della Gigabit Society 2025.

Banda larga in Germania

L'accordo di coalizione 2021, la strategia digitale e la strategia Gigabit 2022 del governo federale tedesco danno priorità all'offerta nazionale di reti FTTH e 5G.

Banda larga in Francia

Il programma nazionale a banda larga France Très Haut Débit fissa un obiettivo di accesso rapido alla banda larga per tutte le famiglie entro il 2022 e fibra per tutti entro il 2025.

Banda larga in Finlandia

Le autorità finlandesi sono favorevoli all'introduzione di una rete basata sulla concorrenza e basata sulla fibra, assistita da fondi pubblici per le aree scarsamente servite e consulenza per i comuni locali sulle modalità di diffusione delle reti a banda larga.

Banda larga in Estonia

L'Estonia ha stabilito la copertura di base della banda larga in tutto il paese. L'agenda digitale estone fissa obiettivi ambiziosi per il 2030.

Banda larga in Danimarca

Una serie di iniziative politiche volte alla copertura della banda larga fissa e mobile a livello nazionale sostengono gli obiettivi della banda larga danese. Il governo lavora per rendere la Danimarca un leader digitale creando una base per le imprese danesi per sfruttare le...

Banda larga nella Repubblica Ceca

Il piano nazionale per lo sviluppo di reti ad altissima capacità, approvato nel marzo 2021, definisce l'approccio strategico della Repubblica ceca alla costruzione di VHCN.

Banda larga a Cipro

Il piano per la banda larga di Cipro fissa obiettivi strategici per il periodo 2021-2025 e comprende interventi legislativi e normativi nonché un sostegno pratico allo sviluppo delle infrastrutture a banda larga.

Banda larga in Croazia

Il piano nazionale croato per lo sviluppo della banda larga 2021-2027 risponde agli obiettivi della società europea dei Gigabit per il 2025 e in parte agli obiettivi digitali per il 2030.

Banda larga in Bulgaria

Il piano nazionale per le infrastrutture a banda larga per l'accesso di nuova generazione "Bulgaria connessa" e la politica in materia di comunicazioni elettroniche sono stati aggiornati e adottati nell'agosto 2020.

Banda larga in Belgio

La strategia belga in materia di banda larga è integrata in una più ampia strategia politica Digital Belgium. L'obiettivo del piano nazionale per la banda larga fissa e mobile è quello di eliminare le restanti aree bianche in cui non sono disponibili servizi ad alta velocità...

Banda larga in Austria

La strategia per la banda larga austriaca si concentra sulla fornitura a livello nazionale di connessioni Gigabit (fisse e mobili) entro il 2030.