Skip to main content
Plasmare il futuro digitale dell'Europa

Legge sui dati

La legge sui dati è un'iniziativa globale per affrontare le sfide e liberare le opportunità offerte dai dati nell'Unione europea, sottolineando l'equo accesso e i diritti degli utenti, garantendo nel contempo la protezione dei dati personali.

    evocazione dei flussi di dati

© Vadim_Ermak - iStock Getty Images Plus

Sfondo e punti salienti

Il regolamento relativo alle norme armonizzate in materia di accesso equo e uso dei dati — noto anche come leggesui dati — è entratoin vigore l'11 gennaio 2024. L'atto è un pilastro fondamentale della strategia europea in materia di dati e contribuirà in modo significativo all'obiettivo deldecenniodigitale di promuovere la trasformazione digitale. Per una spiegazione più approfondita, si veda la legge sui dati illustrata.

Le nuove misure integrano la leggesulla governance dei dati, che è stata la prima soluzione possibile nell'ambito della strategia europea per i dati ed è diventata applicabile nel settembre 2023. Mentre il Data Governance Act regola i processi e le strutture che facilitano la condivisione volontaria dei dati, il Data Act chiarisce chi può creare valore dai dati e in quali condizioni. Insieme, questi due atti faciliteranno un accesso affidabile e sicuro ai dati, promuovendone l'uso nei settori economici chiave e nei settori di interesse pubblico. Contribuiranno inoltre alla creazione di un mercato unico dell'UE per i dati, a vantaggio in ultima analisi sia dell'economia europea che della società in generale.

La legge sui dati consentirà una distribuzione equa del valore dei dati stabilendo regole chiare ed eque per l'accesso e l'utilizzo dei dati all'interno dell'economia europea dei dati, una necessità accentuata dalla crescente prevalenza dell' Internet of Things (IoT). Grazie a questo regolamento, i prodotti connessi dovranno essere progettati e fabbricati in modo tale da consentire agli utenti (imprese o consumatori) di accedere, utilizzare e condividere facilmente e in modo sicuro i dati generati.

La legge sui dati è un atto legislativo intersettoriale (cioè stabilisce principi e linee guida applicabili a tutti i settori). Non modifica gli obblighi esistenti in materia di accesso ai dati, ma qualsiasi legislazione futura dovrebbe allinearsi ai suoi principi.

Quali sono le nuove misure?

La legge sui dati mette a disposizione un maggior numero di dati a vantaggio delle imprese, dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni attraverso una serie di misure quali:

  • Aumentare la certezza del diritto per le imprese e i consumatori impegnati nella generazione di dati, in particolare nell'ambito dell'Internet delle cose, stabilendo norme chiare sull'uso ammissibile dei dati e sulle condizioni ad esse associate, mantenendo nelcontempo i centiviper i titolari di dati affinché continuino a investire nella generazione di dati di alta qualità. Le nuove norme mirano a facilitare il trasferimento senza soluzione di continuità di dati preziosi tra i titolari dei dati e gli utenti dei dati, mantenendo nel contempo la loro riservatezza. Ciò incoraggerà un maggior numero di attori, indipendentemente dalle loro dimensioni, a partecipare all'economia dei dati. La Commissione svilupperà inoltre clausole tipo di contratto per aiutare i partecipanti al mercato a redigere e negoziare contratti equi per la condivisione dei dati.
  • Attenuare l'abuso di squilibri contrattuali che impediscono una condivisione equa dei dati. Ciò comporta la salvaguardia delle imprese da clausole contrattuali ingiuste imposte da una parte che detiene una posizione di mercato considerevolmente più forte.
  • Norme che consentono agli enti pubblici di accedere e utilizzare i dati detenuti dal settore privato per scopi specifici di interesse pubblico. Ad esempio, gli enti pubblici potranno richiedere i dati necessari per aiutarli a rispondere in modo rapido e sicuro a un'emergenza pubblica, con un onere minimo per le imprese.
  • Nuove norme che stabiliscono il quadro per consentire ai clienti di passare efficacemente tra diversi fornitori di servizi di trattamento dei dati per sbloccare il mercato cloud dell'UE. Ciò contribuirà anche a creare un quadro generale per un'efficiente interoperabilità dei dati.
  • Un riesame di alcuni aspetti della direttiva sulle banche dati, concentrandosi in particolare sul chiarimento del ruolo del diritto alla banca datisui generis. Questo diritto riguarda la salvaguardia del contenuto di specifici database ed estende la sua applicazione a database derivati da dati generati o acquisiti tramite dispositivi Internet of Things (IoT). Ciò garantirà che l'equilibrio tra gli interessi dei titolari dei dati e degli utenti sia in linea con gli obiettivi più ampi della politica dell'UE in materia di dati.

Come funziona nella pratica?

Il Data Act è un potente motore per l'innovazione e nuovi posti di lavoro. Consentirà all'UE di garantire che sia in prima linea nell' ultima ondata di progressi basati sui dati. Di seguito sono riportati alcuni esempi dell'impatto delle nuove norme sull'accesso e sull'uso dei dati generati dai dispositivi Internet-of-Things.

  • Quando acquisti un prodotto "tradizionale", ricevi tutti i suoi componenti e accessori. Tuttavia, nel caso di dispositivi connessi (in particolare all'interno dell' Internet of Things (IoT)), durante il normale utilizzo vengono generati nuovi dati. Questo si aggiunge al prodotto, diventando uno dei suoi componenti essenziali. Il Data Act dà alle persone e alle aziende il diritto di accedere ai dati prodotti attraverso il loro utilizzo di oggetti, macchine e dispositivi intelligenti.
  • Gli utenti di prodotti connessi possono scegliere di condividere questi dati con terze parti. Ciò consentirà ai prestatori di servizi post-vendita (ad esempio di riparazione) di migliorare e innovare i loro servizi, promuovendo una concorrenza leale con servizi analoghi forniti dai fabbricanti. Di conseguenza, gli utenti di prodotti connessi, compresi i consumatori, gli agricoltori, le compagnie aeree, le imprese edili o i proprietari di edifici, avranno la possibilità di scegliere fornitori di riparazione e manutenzione più efficienti sotto il profilo dei costi (o svolgere questi compiti da soli), portando a prezzi potenzialmente più bassi sul mercato. Ciò potrebbe anche prolungare la durata di vita dei prodotti connessi, contribuendo in tal modo agliobiettivi del Green Deal.
  • L'accessibilità dei dati relativi alle prestazioni delle apparecchiature industriali apre opportunità per migliorare l'efficienza. Industrie come la produzione, l'agricoltura e l'edilizia possono ottimizzare i cicli operativi, le linee di produzione e la gestione della supply chain, sfruttando le tecnologie di apprendimento automatico.
  • Nell' agricoltura di precisione, l'applicazione dell'analisi IoT ai dati provenienti da apparecchiature interconnesse consente agli agricoltori di analizzare le informazioni in tempo reale, comprese le condizioni meteorologiche, la temperatura, i livelli di umidità, i prezzi di mercato e i segnali GPS. Questa analisi fornisce preziose informazioni per ottimizzare e aumentare la resa delle colture. La migliore comprensione dei dati in tempo reale supporta una pianificazione delle aziende agricole più efficace, aiutando gli agricoltori a prendere decisioni informate in merito all'assegnazione delle risorse.

Entrata in applicazione

La legge sui dati è entrata in vigore l'11 gennaio 2024 e diventerà applicabile nel settembre 2025.

Consultazione aperta

La consultazione pubblica aperta sulla legge sui dati si è svolta dal 3 giugno al 3 settembre 2021. Larelazione di sintesi ha fatto il punto dei contributi e presenta le opinioni delle parti interessate che hanno contribuito a plasmare la proposta, concentrandosi sugli aspetti quantitativi.

La proposta di legge sui dati è stata aperta alle parti interessate dal 14 marzo all'11 maggio 2022. Questo feedback è stato presentato al Parlamento europeo e al Consiglio e ha contribuito al dibattito legislativo.

Contenuti correlati

Quadro generale

Una strategia europea per i dati

La strategia per i dati si concentra sul mettere le persone al primo posto nello sviluppo della tecnologia e nella difesa e promozione dei valori e dei diritti europei nel mondo digitale.

Per ulteriori approfondimenti

Data Act spiegato

Una panoramica completa della legge sui dati, compresi i suoi obiettivi e il modo in cui funziona nella pratica.

Vedere anche

Libero flusso di dati non personali

L'UE intende garantire un libero flusso di dati in Europa, consentendo alle imprese e alle pubbliche amministrazioni di archiviare ed elaborare dati non personali ovunque vogliano.

Legge europea sulla governance dei dati

Un atto europeo sulla governance dei dati, pienamente in linea con i valori e i principi dell'UE, apporterà notevoli benefici ai cittadini e alle imprese dell'UE.

I Big Data

I dati sono diventati una risorsa chiave per l'economia e le nostre società e la necessità di dare un senso ai "big data" sta portando a innovazioni nella tecnologia.